le collezioni

luigi spazzapan
Eugenio Giletti
Umberto Citelli
Opere in deposito fiduciario

collezione artisti regionali

 

Eugenio Giletti

La collezione Spazzapan di Eugenio Giletti

Nato a San Remo nel 1908, laureato in giurisprudenza e scienze politiche a Torino, Eugenio Giletti coltivava un vivissimo interesse per l’arte e la musica. Fu uno dei primi amici ed estimatori torinesi di Luigi Spazzapan che sostenne e incoraggiò fin dai primi, difficili anni del suo trasferimento nel capoluogo piemontese.
Innamorato del tocco leggero, del segno immediato, della straordinaria freschezza inventiva dell’artista, Giletti lo guardava disegnare e dipingere per strappargli quasi di mano le opere ancora fresche di colore.
Lo introdusse nel gruppo dei suoi amici abituali, composto di intellettuali, critici, artisti d’avanguardia, imponendo agli stessi, nonché ai familiari, l’acquisto di alcune opere di Spazzapan poiché era fermamente convinto della genialità dell’artista, in pieno accordo con Lionello Venturi che soleva ripetere: “Qualunque cosa si faccia per Spazzapan, egli è sempre creditore”.
Per tutta la vita Giletti fu molto generoso nel concedere le opere della sua collezione alle diverse mostre dedicate all’artista: nel 1941, per la personale presentata da Emilio Zanzi alla Galleria della “Gazzetta del Popolo” di Torino, Giletti prestò una ventina di dipinti e molte opere della sua raccolta figuravano anche alla personale di Spazzapan nell’ambito della Biennale veneziana del 1954.
Dopo l’improvvisa scomparsa dell’artista (1958), la collezione Giletti rimase il punto di riferimento imprescindibile per tutte le rassegne a lui dedicate: l’esposizione Capolavori d’arte nelle raccolte private, allestita nel 1959 in occasione dell’inaugurazione della Civica Galleria d’Arte Moderna di Torino; la grande antologica curata da Luigi Carluccio al centro Culturale Olivetti di Ivrea nel 1960; la mostra monografica del 1970 a Gradisca d’Isonzo curata da Giuseppe Marchiori.
Eugenio Giletti si prodigò ampiamente per dare il giusto valore alla figura e all’opera di Luigi Spazzapan, difendendo l’autenticità delle opere dalle insidie del falsari, contribuendo spesso a fare chiarezza sulla cronologia, ma soprattutto decidendo, nel 1975, di privarsi di ottantasette opere della sua raccolta per donarle alla Cassa di Risparmio di Gorizia affinché la città natale dell’artista potesse avere un museo a lui dedicato.
Tale donazione fu determinante per la fondazione della Galleria Regionale d’Arte Contemporanea “Luigi Spazzapan” di Gradisca d’Isonzo, ufficialmente inaugurata nel 1977.
In una lettera di Eugenio Giletti conservata nell’Archivio della Galleria si legge:
La mia collezione è già scomparsa dai miei occhi e domattina sarà trasportata a Gorizia. Sono emozionato e commosso, in questi momenti di vero e proprio “tuffo a cuore”, ma rimango sempre lieto di ciò che si sta compiendo. Penso di aver fatto tutto ciò che mi era possibile per onorare il mio indimenticabile Amico (parecchie delle sue opere vivono con me da oltre 40 anni!): “Spazza” ha avuto parte preminente nella mia vita. Esprimono gli stessi sentimenti il professor Marchiori, al quale ora scrivo a Venezia, che – oltre ad essere eminente critico d’arte – fu anche amico di “Spazza”.

Boscaglia Moschettiere
Fiori di campo Cacciagione
Pasquetta Eremita
Figure geometriche San Marco
Donna con gatto Natura morta con fiori geometrici
Santi Cosma e Damiano con cattedrale barocca Cavallo impennato
Ritratto di Valeria Coppia al tavolino
Le due Grazie Marina con aragosta
L'eremita e i suoi gatti Foglie e fiori invernali
Sottobosco con figura maschile Interno (con va e vieni)
Eremita Interno con cavalli
Tetti la sera del tornado Sera a Ischia
Torino di notte Modella appoggiata a una sedia
Passeggiata al Valentino Il cantante (Il funambolo)
Rigagnolo Il pescatore sul Po
Arlecchini bianchi Il ritorno dalla guerra
Gerani alla finestra Nebbia (Figure nella nebbia)
Marina Pigiama verde fiorato
Natura morta con fiori appassiti Caffè all'aperto
Autoritratto Autoritratto
Cavalli agli ostacoli Autoritratto in giacca rosa
Fiori del Principe Nebbia sotto i bombardamenti
Paesaggio pinerolese Paesaggio con gelsi e covoni
Cavalli da circo Cavalli geometrici
Ritratto di Ginia Cravatta rossa
Pollaio di sera Attrice
Cacciagione colpita La modella
Figure femminili Ritratto di Veno Pilon
Alluvione San Marco
Ritratto di Oscar Brunner Fiori recisi
Trotto Nudi
Mangiatori di lische Vaso di fiori
Alberi Cavallo
Gruppo di cavalli Cavallo caduto
Uccelli Il Valentino
Quattro nudi in gruppo Arlecchini
Natura morta con sveglia Virginia
Picador Oscuramento
Impiccagione Fiori geometrici
Sottobosco Alberi con uomo sdraiato
Al caffè San Carlo Moschettieri
Donna che legge Autoritratto giovanile
Il mio gatto Isole di colore
Paesetto di sera  



 


 


 
                     
galleria regionale d'arte contemporanea luigi spazzapan
palazzo torriani - via marziano ciotti 51 - gradisca d'isonzo go
t. +39 0481 960816
galleria.spazzapan@gmail.com
www.galleriaspazzapan.it
orari
sabato-domenica 10-19
mercoledì-giovedì-venerdì 15-19
lunedì-martedì chiuso
ingresso: € 3,°° ridotto: € 2,°°
spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer