esposizioni

servizi
didattica

visite guidate
laboratorio bambini
laboratorio adulti
incontri
cicli conferenze

news

 

Conferenza "Liliana Cossovel" - Nico Stringa

dal 17 febbraio 2012 al 17 febbraio 2012

Incontro in margine alla mostra "Liliana Cossovel Sincerely yours" tenuto da Nico Stringa, Docente di Storia dell'Arte Contemporanea all'Università Ca' Foscari di Venezia.

"Liliana Cossovel"
Venerdì 17 febbraio 2012, ore 16.30

1948: Liliana Cossovel si trasferisce a Venezia per frequentare l’Accademia di Pittura.
La ventiquatrenne goriziana lasciava il difficile e lacerato dopoguerra della
terra natale per aprirsi al nuovo: alla Venezia della Biennale, della collezione di Peggy Guggenheim appena trasferita, delle mostre a Palazzo Grassi, dell’effervescenza delle gallerie, delle opportunità offerte ai giovani artisti dalla Bevilacqua La Masa.

In questa situazione ricca di stimoli e sollecitazioni, Liliana Cossovel fu forse l’unica artista che iniziando il suo percorso di pittura non-oggettiva fece riferimento a Kandinskj: elementi tratti dalle opere dell’artista russo e frammenti concretisti costruiscono i primi dipinti di Liliana – Cupole e altane di Venezia –, un ciclo in cui viene cancellato ogni intento di descrizione della città lagunare.

Dal congedo definitivo con la suggestione della “veduta” veneziana, la strada intrapresa della pittrice prosegue erompendo nell’immaginazione dei Senza titolo, dei Notturni, delle Proposte, delle Pietre e dei Nuclei, che sono le corpose manifestazioni di un percorso effettuato per vent’anni nell’ambito dell’Informale.

Nella seconda metà degli anni sessanta il senso di saturazione che la pittura-pittura aveva portato con sé condusse Liliana Cossovel ad una lunga pausa, rivelatrice del senso di disagio che stava precedendo il rinnovamento della sua prossima svolta.
Ed è tra gli anni settanta e ottanta che l’artista goriziana porta a termine il suo ciclo più rappresentativo e originale: Sincerely Yours dove la fine di un’epoca è sancita dalla scritta THE END stampigliata sul sorriso della Marilyn di Warhol, mentre Liliana proclama un orgoglioso atto di fede nel futuro (the eighties will be mine) accommiatandosi con la scritta Sincerely Yours.



 


 


 
                     
galleria regionale d'arte contemporanea luigi spazzapan
palazzo torriani - via marziano ciotti 51 - gradisca d'isonzo go
t. +39 0481 960816
galleriaspazzapan@regione.fvg.it
www.galleriaspazzapan.it
orari
sabato-domenica 10-13 14-19
mercoledì-giovedì-venerdì 15-19
lunedì-martedì chiuso
ingresso: € 3,°° ridotto: € 2,°°
spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer spacer